Timber by EMSIEN 3 Ltd BG

In easy rafting al Santuario del Noce a CamposampieroPagaiando fino alla Chiesetta del Noce, da cui Sant’Antonio morente partì verso Padova

Un pellegrinaggio in gommone in un territorio innervato da corsi d’acqua, in cui le testimonianze religiose si mescolano con la natura disegnata dalle anse del Vandura e con i prodotti della terra rappresentati dai cibi che verranno consumati durante la sosta.

 

Tempo escursione:
1/2 giornata
Stagioni consigliate:
primavera - estate - autunno
Accessibilità a disabili motori:
no.

Le tappe principali

Prima dell’imbarco: la chiesetta-museo di San Massimo e i suoi duemila anni di storia: dai Romani al recentissimo restauro curato dal locale Comitato di Tutela della Chiesa di San Massimo.

15 La Chiesetta Museo di San Massimo a Borghetto

Il Mulino di Rio Bianco e la sua insolita “ruota mozzata”: qui avverrà l’imbarco sui gommoni per easy rafting dell’Associazione Paesaggi di Risorgiva.

40 Partenza dal Mulino di Rio Bianco CIMG5388

In viaggio per le larghe anse del Vandura.

50 Il fiume Vandura CIMG5077

Sosta per la merenda al “Campo degli Undici Lucchetti” (una curiosità… che sveleremo!) con salumi, formaggi, e vino del posto, e vista sulla Basilica di San Giacomo Apostolo in Santa Giustina in Colle.

55 Gli Undici Lucchetti CIMG5115

Arrivo ai Santuari Antoniani e alla Chiesetta del Noce, da cui Sant’Antonio partì per raggiungere Padova.

60 Il Santuario del Noce Noce phoca thumb l 05 noce

Visiteremo gli affreschi che con la loro semplicità illustrano i principali miracoli del Santo.

70 Gli affreschi del Santuario del Noce CIMG5161

 

Infine… sveleremo il segreto del Noce che fiorisce durante l’antica forma di preghiera a Sant’Antonio chiamata “Tredicina”, la quale precede la festa del Santo che si celebra ogni 13 giugno.

 


75 Finale